Con l'entrata in guerra degli USA contro la Germania, l'industria del divertimento avverte l'esigenza di una scossa sul pentagramma. Il contributo, esplorando le vicende del virtuoso cornettista siciliano Nick La Rocca, leader della Original Dixieland Jazz Band che incide nel 1917 il primo disco nella storia del Jazz, richiama l'attenzione sul ben più importante problema storiografico, relativo al sottostimato peso che i molti musicisti bianchi, e in particolare siciliani, ebbero nella storia del Jazz.

1917. Il Jazz di Nick La Rocca

Costanzo, Giorgia
2018

Abstract

Con l'entrata in guerra degli USA contro la Germania, l'industria del divertimento avverte l'esigenza di una scossa sul pentagramma. Il contributo, esplorando le vicende del virtuoso cornettista siciliano Nick La Rocca, leader della Original Dixieland Jazz Band che incide nel 1917 il primo disco nella storia del Jazz, richiama l'attenzione sul ben più importante problema storiografico, relativo al sottostimato peso che i molti musicisti bianchi, e in particolare siciliani, ebbero nella storia del Jazz.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/369061
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact