Si analizza quello che, nell'immaginario collettivo, ormai da anni, viene ritenuto un binomio, si tratta del rapporto tra immigrazione e criminalità. A causa del senso di insicurezza provocato dai flussi migratori, gli Stati perseguono politiche di criminalizzazione degli immigrati irregolari, che producono emarginazione e nuove forme di criminalità. I decreti in materia di sicurezza e immigrazione rappresentano la dimostrazione della difficoltà di gestire il fenomeno delle migrazioni e di alimentare la creazione di un "diritto penale del nemico". A parità di offesa al bene giuridico, i reati commessi dagli immigrati producono maggiore allarme sociale, senza considerare che, molto spesso, si tratta di fattispecie bagatellari e di fenomeni devianti più che delittuosi. I soggetti in questione sono di frequente, a loro volta, vittime di organizzazioni criminali, che operano a livello sopranazionale e che si servono di loro come manovalanza a buon mercato, essendo spesso queste persone "invisibili" alla legge.

La criminalizzazione dei migranti irregolari nella società dell’insicurezza

Simona Tigano
2018-01-01

Abstract

Si analizza quello che, nell'immaginario collettivo, ormai da anni, viene ritenuto un binomio, si tratta del rapporto tra immigrazione e criminalità. A causa del senso di insicurezza provocato dai flussi migratori, gli Stati perseguono politiche di criminalizzazione degli immigrati irregolari, che producono emarginazione e nuove forme di criminalità. I decreti in materia di sicurezza e immigrazione rappresentano la dimostrazione della difficoltà di gestire il fenomeno delle migrazioni e di alimentare la creazione di un "diritto penale del nemico". A parità di offesa al bene giuridico, i reati commessi dagli immigrati producono maggiore allarme sociale, senza considerare che, molto spesso, si tratta di fattispecie bagatellari e di fenomeni devianti più che delittuosi. I soggetti in questione sono di frequente, a loro volta, vittime di organizzazioni criminali, che operano a livello sopranazionale e che si servono di loro come manovalanza a buon mercato, essendo spesso queste persone "invisibili" alla legge.
9788863182118
immigrazione, criminalità, devianza, nemico.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
La criminalizzazione dei migranti irregolari .pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 2.46 MB
Formato Adobe PDF
2.46 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/369337
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact