L’essenza morale delle riflessioni che scaturiscono dagli incontri immaginati dall’Alighieri nella VI cornice del Purgatorio sfociano naturalmente nella visione dell’angelo della temperanza. E l’angelo afferma il valore comportamentale di coloro che, illuminati dalla grazia, non sono vinti da un eccessivo desiderio di piacere e, avendo fame più di giustizia che di cibo, si accontentano del giusto.

Valore civile della temperanza e critica dell’aristocrazia feudale nel XXIV canto del Purgatorio

Concetto Martello
2019

Abstract

L’essenza morale delle riflessioni che scaturiscono dagli incontri immaginati dall’Alighieri nella VI cornice del Purgatorio sfociano naturalmente nella visione dell’angelo della temperanza. E l’angelo afferma il valore comportamentale di coloro che, illuminati dalla grazia, non sono vinti da un eccessivo desiderio di piacere e, avendo fame più di giustizia che di cibo, si accontentano del giusto.
978-88-99775-44-5
poesia
uomo
filosofia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Valore civile della temperanza e critica dell'aristocrazia nel XXIV canto del Purgatoria - Dante medievale e umanista.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 590.33 kB
Formato Adobe PDF
590.33 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/370285
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact