Come ha affrontato sul piano dell'analisi politica e dell'azione nella società italiana il Partito comunista italiano negli anni che vanno dal 1968 al 1980. La "strategia della tensione" e l'estremismo e il terrorismo di sinistra hanno posto il Pci di fronte a sfide complesse che hanno messo in discussione anche una parte del suo bagaglio ideologico.

Il PCI, le 'minacce alla democrazia' e la sinistra extraparlamentare nel 'lungo '68'

Ermanno Taviani
2019

Abstract

Come ha affrontato sul piano dell'analisi politica e dell'azione nella società italiana il Partito comunista italiano negli anni che vanno dal 1968 al 1980. La "strategia della tensione" e l'estremismo e il terrorismo di sinistra hanno posto il Pci di fronte a sfide complesse che hanno messo in discussione anche una parte del suo bagaglio ideologico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/370861
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact