Il cibo è espressione evidente e perdurante nella creazione e nella conservazione dell’identità culturale di un popolo ed anche di una o più generazioni. In quanto tale, per alcuni individui il cibo non è solo un modo per praticare e sentire la propria eredità, ma anche una fonte di appartenenza etnica, identità e vanto. Inoltre, la cultura di un luogo è spesso legata ai nomi associati al cibo, dove la cucina ha significato e conduce a ricordi passati e futuri, a riti ed abitudini legati al luogo, ad un popolo

La cultura del cibo. Riflessioni sul turismo gastronomico

Donatella Privitera
2019

Abstract

Il cibo è espressione evidente e perdurante nella creazione e nella conservazione dell’identità culturale di un popolo ed anche di una o più generazioni. In quanto tale, per alcuni individui il cibo non è solo un modo per praticare e sentire la propria eredità, ma anche una fonte di appartenenza etnica, identità e vanto. Inoltre, la cultura di un luogo è spesso legata ai nomi associati al cibo, dove la cucina ha significato e conduce a ricordi passati e futuri, a riti ed abitudini legati al luogo, ad un popolo
978-88-917-8911-2
food tourism, identity, gastronomy
identità, patrimonio immateriale, turismo gastronomico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/371743
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact