Il contributo prende le mosse dalla nitida e articolata riflessione di Jan Assmann nel saggio Non avrai altro Dio, in cui si cerca di dare una risposta al perché della violenza in nome di Dio e si allarga ad altre sue opere ed interventi. La questione posta da Assmann stimola investe sia lo studioso del mondo antico, verificando la possibilità di un nesso fra il concetto esclusivo di verità del monoteismo e il linguaggio della violenza; sia lo storico della cultura, nella ricostruzione delle origini di una violenza di matrice religiosa e delle circostanze storiche che l’hanno determinata. L’impianto teorico di Assmann può essere applicato alla realtà contemporanea, ai linguaggi della violenza nell’attuale mondo globalizzato, stimolando inedite proposte e ipotizzando nuovi scenari. Il saggio intende essere un’introduzione accurata e aggiornata alle teorie di Assmann sulle cause della matrice violenta che sembra accompagnare o essere endemica nei monoteismi.

"La dinamite dei popoli": i linguaggi della violenza religiosa

A. Rotondo
2019

Abstract

Il contributo prende le mosse dalla nitida e articolata riflessione di Jan Assmann nel saggio Non avrai altro Dio, in cui si cerca di dare una risposta al perché della violenza in nome di Dio e si allarga ad altre sue opere ed interventi. La questione posta da Assmann stimola investe sia lo studioso del mondo antico, verificando la possibilità di un nesso fra il concetto esclusivo di verità del monoteismo e il linguaggio della violenza; sia lo storico della cultura, nella ricostruzione delle origini di una violenza di matrice religiosa e delle circostanze storiche che l’hanno determinata. L’impianto teorico di Assmann può essere applicato alla realtà contemporanea, ai linguaggi della violenza nell’attuale mondo globalizzato, stimolando inedite proposte e ipotizzando nuovi scenari. Il saggio intende essere un’introduzione accurata e aggiornata alle teorie di Assmann sulle cause della matrice violenta che sembra accompagnare o essere endemica nei monoteismi.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/382302
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact