Tombe “eccellenti” e infrastrutture urbane. Problemi di topografia funeraria