La scoperta che tutta la realtà si regge sulle relazioni dà lo spunto per riflettere su come ancora oggi certi problemi di grande attualità come la sostenibilità o quasi “obsoleti” come la bellezza vengano affrontati secondo una cultura della separazione che riduce la complessità alle singole parti che la compongono. Di contro la sostenibilità ripensata come un processo di interazioni implica un suo ripensamento anche in termini di bellezza. Un’inversione dell’ordine di questi concetti è possibile solo secondo un’interpretazione relazionale della realtà. Bellezza e sostenibilità in questo scambiarsi di posto non delineano una nuova scala gerarchica ma mettono in luce le mutue relazioni che ne reggono la struttura anche in architettura.

Un argomento a favore della bellezza in architettura. Tratto da una "interpretazione relazionale" del concetto di sostenibilità

Sebastiano D'Urso
2021-01-01

Abstract

La scoperta che tutta la realtà si regge sulle relazioni dà lo spunto per riflettere su come ancora oggi certi problemi di grande attualità come la sostenibilità o quasi “obsoleti” come la bellezza vengano affrontati secondo una cultura della separazione che riduce la complessità alle singole parti che la compongono. Di contro la sostenibilità ripensata come un processo di interazioni implica un suo ripensamento anche in termini di bellezza. Un’inversione dell’ordine di questi concetti è possibile solo secondo un’interpretazione relazionale della realtà. Bellezza e sostenibilità in questo scambiarsi di posto non delineano una nuova scala gerarchica ma mettono in luce le mutue relazioni che ne reggono la struttura anche in architettura.
9788892950719
relazioni, architettura, bellezza, sostenibilità
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
un argomento a favore della bellezza in architettura s d'urso.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 1.66 MB
Formato Adobe PDF
1.66 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/511390
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact