L’antipodale equilibrio tra reale e astrazione nel progetto