Un contratto di abbonamento allo stadio prevede, in caso di condotta antisportiva dello spettatore, l’immediata risoluzione e il diritto in capo al club di trattenere l’intero corrispettivo. Analizzato questo patto secondo la qualificazione ammessa dalla Corte, e cioe` alla stregua di clausola risolutiva espressa e al contempo di clausola penale, si pone il quesito se si profili una vessatorieta` e se e in che modo, su tale valutazione, incida la peculiarita` del rapporto di abbonamento sportivo

Comportamento antisportivo dello spettatore abbonato e pene contrattuali Nota a Cass. 19 novembre 2021, n. 35615 (ordinanza)

Tommaso Mauceri
2022

Abstract

Un contratto di abbonamento allo stadio prevede, in caso di condotta antisportiva dello spettatore, l’immediata risoluzione e il diritto in capo al club di trattenere l’intero corrispettivo. Analizzato questo patto secondo la qualificazione ammessa dalla Corte, e cioe` alla stregua di clausola risolutiva espressa e al contempo di clausola penale, si pone il quesito se si profili una vessatorieta` e se e in che modo, su tale valutazione, incida la peculiarita` del rapporto di abbonamento sportivo
contratto - risoluzione per inadempimento - clausola penale- diritto sportivo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/534517
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact