Il contributo ricostruisce, attingendo anche a fonti inedite del primo Novecento, il pensiero e l'opera del pedagogista siciliano Michele Crimi,l'azione riformatrice di cui si è fatto interprete presso uno dei Regi Ginnasi Magistrali sperimentali voluti dal Ministro Luigi Credaro. Emerge un volto poco noto della pedagogia isolana antecedente la Riforma Gentile, il profilo di una figura impegnata in una fitta rete d'attività e di rapporti (con G. Lombardo Radice, M. Salvoni, A. Sclavo, A. Ferrière, M. Boschetti Alberti, David Levi Morenos, E. Majno Bronzini, U. Pizzoli)

La cura educativa nel pensiero e nell'opera di Michele Crimi

TOMARCHIO, Maria
2008-01-01

Abstract

Il contributo ricostruisce, attingendo anche a fonti inedite del primo Novecento, il pensiero e l'opera del pedagogista siciliano Michele Crimi,l'azione riformatrice di cui si è fatto interprete presso uno dei Regi Ginnasi Magistrali sperimentali voluti dal Ministro Luigi Credaro. Emerge un volto poco noto della pedagogia isolana antecedente la Riforma Gentile, il profilo di una figura impegnata in una fitta rete d'attività e di rapporti (con G. Lombardo Radice, M. Salvoni, A. Sclavo, A. Ferrière, M. Boschetti Alberti, David Levi Morenos, E. Majno Bronzini, U. Pizzoli)
978-88-7346-472-3
Michele Crimi ; ginnasio magistrale; istruzione in Sicilia
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/60615
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact