Il titolo che ho scelto per questa comunicazione - Geologia del piacere - crea una strana connessione tra campi apparentemente molto lontani tra loro. La parola Geologia vuole essere un riferimento a una disciplina e nello stesso tempo vuole indicare la direzione per un possibile lavoro critico che indaghi alcuni punti di vista diversi sulla parola chiave proposta alla nostra riflessione. La parola LUSTGARTNERARCHITEKTUR nelle traduzioni che avete indicato - “dimora delle delizie”, “caso di svago”, "villa da diporto con giardino”, “casinò da giardino o casino da caccia”, “architettura del piacere”- presenta “il piacere” come denominatore comune a cui si affianca una declinazione di artefatti - dimora, casa, villa, casinò, architettura - che lo racchiudono, lo stimolano, lo accolgono, lo covano. Sono luoghi e spazi definiti e delimitati formalmente da elementi costruiti. Mi piacerebbe esplorare le linee di fuga del piacere, le condizioni per cui il piacere scappa dalle crepe, dalle cesure, dalle faglie generando delle direzioni di movimento e dei fuochi di intensità che si aprono invisibili e inaspettati.

Teorie dell'architettura. Affresco italiano

Marco Navarra
2022-01-01

Abstract

Il titolo che ho scelto per questa comunicazione - Geologia del piacere - crea una strana connessione tra campi apparentemente molto lontani tra loro. La parola Geologia vuole essere un riferimento a una disciplina e nello stesso tempo vuole indicare la direzione per un possibile lavoro critico che indaghi alcuni punti di vista diversi sulla parola chiave proposta alla nostra riflessione. La parola LUSTGARTNERARCHITEKTUR nelle traduzioni che avete indicato - “dimora delle delizie”, “caso di svago”, "villa da diporto con giardino”, “casinò da giardino o casino da caccia”, “architettura del piacere”- presenta “il piacere” come denominatore comune a cui si affianca una declinazione di artefatti - dimora, casa, villa, casinò, architettura - che lo racchiudono, lo stimolano, lo accolgono, lo covano. Sono luoghi e spazi definiti e delimitati formalmente da elementi costruiti. Mi piacerebbe esplorare le linee di fuga del piacere, le condizioni per cui il piacere scappa dalle crepe, dalle cesure, dalle faglie generando delle direzioni di movimento e dei fuochi di intensità che si aprono invisibili e inaspettati.
2022
9788822907530
Geologia, Piacere, Paesaggio, Autocostruzione, Landart, Landscape.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/621409
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact