Sciascia,“Candido” e il mito dei padri