Il cinema “a memoria”. Attori e spettatori nelle caverna di Platone