“Memoria discontinua e voci intermittenti nel romanzo postmoderno di Adam Thorpe”