Rileggendo l'Epitafio di Atanasio, vescovo di Metone, di Pietro d'Argo (BHG 196)