Eternità e tempo nella “scolastica” del XII secolo