Occhio che guarda, corpo che duole. Fotografia e grammatica sessista.