Una riflessione duecentesca su fede e scienza