Francesco Guglielmino tra mitografia e poesia