La c.d. "clausola di maggior favore" ed il mancato adeguamento dello Statuto siciliano