Le relazioni sindacali e la crisi europea. Pessimismo della ragione e ottimismo della volontà