Sinestesie e visioni oniriche nei racconti d'una scrittrice tunisina contemporanea