Coltivare l’essere che trasforma le cose: “La culture intellectuelle” di Roger Cousinet,