Si esaminano alcuni passi di poesie di Gregorio Nazianzeno, allo scopo di chiarire il significato del tutto peculiare dei vocaboli "ta thèia" in carm. II,1,11, 936 e "màiai" a II,1,41, 49.

Nazianzenica XVIII. Le donne di Massimo il Cinico

CRIMI, Carmelo Ugo
2012

Abstract

Si esaminano alcuni passi di poesie di Gregorio Nazianzeno, allo scopo di chiarire il significato del tutto peculiare dei vocaboli "ta thèia" in carm. II,1,11, 936 e "màiai" a II,1,41, 49.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/14018
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact