L’assemblea permanente è in rete