La letteratura e il reale. L’eredità mazziniana