L'assistente ingrato: accademia e coercizione