Con questa sentenza la Corte di cassazione conferma l'orientamento che esclude il carattere di credito di massa al credito di rivalsa Iva per le prestazioni professionali eseguite prima del fallimento, ma fatturate in sede di riparto dell'attivo fallimentare. Per aderendosi a questa impostazione, occorre considerare che è mutato il quadro normativo di riferimento della disciplina dei crediti prededucibili di cui all'art. 111 L.F.

Credito di rivalsa IVA del professionista in sede di riparto fallimentare

RANDAZZO, FRANCESCO
2015

Abstract

Con questa sentenza la Corte di cassazione conferma l'orientamento che esclude il carattere di credito di massa al credito di rivalsa Iva per le prestazioni professionali eseguite prima del fallimento, ma fatturate in sede di riparto dell'attivo fallimentare. Per aderendosi a questa impostazione, occorre considerare che è mutato il quadro normativo di riferimento della disciplina dei crediti prededucibili di cui all'art. 111 L.F.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/17151
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact