Marc Wittman e la questione del tempo