In Eastern Sicily , the 18th century was deeplycharacterized by an artistic renovation linked tothe rebuilding fervor following the catastrophicevents which hit the Noto Valley at the end of the17th century.As far as this period is concerned, the researchwork tends to develop a new methodology of crit- ical review on the works that, both on small andbig scales, have characterized the inner and outerspaces of religious buildings, their altars and theirfacades.It is difficult to diachronically read these becausethere are very few historical documents whichcan testify the architectural design.If the project design is a graphic-historical document telling about the geometrical apparatus ofthe architectural element in its formal and symbolic relationships, the survey carried out throughadvanced technologies is fundamental in thebackwards survey

Il Settecento della Sicilia orientale è stato fortemente caratterizzato da un rinnovamento artistico legato al fervore di ricostruzione dopo glieventi catastrofici che colpirono il Val di Noto allafine del XVII secolo e dalle nuove esigenze legatealla controriforma.È su questo periodo che la ricerca tende a sviluppare una metodologia di indagine critica su opereche, a piccola e a grande scala, hanno caratterizzato gli interni e gli esterni degli edifici religiosi:gli altari e le facciate.La difficoltà di lettura diacronica di queste opereè quasi sempre imputabile alla scarsa reperibilitàdi fonti storiche che ne documentino il disegnod’architettura.In tal senso, se il disegno di progetto si configura come documento storico-grafico, alla stessastregua il rilievo con tecnologie avanzate si ponecome fondamento del processo investigativo aritroso.

Shapes and geometries underlying the religious architecture in the 18th century [Forme costruite e geometrie sottese nell'architettura religiosa del Settecento]

VALENTI, RITA MARIA;
2015

Abstract

Il Settecento della Sicilia orientale è stato fortemente caratterizzato da un rinnovamento artistico legato al fervore di ricostruzione dopo glieventi catastrofici che colpirono il Val di Noto allafine del XVII secolo e dalle nuove esigenze legatealla controriforma.È su questo periodo che la ricerca tende a sviluppare una metodologia di indagine critica su opereche, a piccola e a grande scala, hanno caratterizzato gli interni e gli esterni degli edifici religiosi:gli altari e le facciate.La difficoltà di lettura diacronica di queste opereè quasi sempre imputabile alla scarsa reperibilitàdi fonti storiche che ne documentino il disegnod’architettura.In tal senso, se il disegno di progetto si configura come documento storico-grafico, alla stessastregua il rilievo con tecnologie avanzate si ponecome fondamento del processo investigativo aritroso.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Shapes and geometries underlying the religious architecture in the 18th century.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Dimensione 5.29 MB
Formato Adobe PDF
5.29 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/18530
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact