La Consulta interviene, con doppia declaratoria di illegittimità costituzionale, sui criteri di determinazione della competenza territoriale delle Commissioni tributarie (di cui all’art. 4, 1° comma, D.Lgs. n. 546/1992 nel testo previgente e in quello in vigore), affermando la rilevanza esclusiva della circoscrizione del giudice in cui ha sede l’ente locale, ancorché la con-troversia riguardi un agente della riscossione avente sede in una diversa circoscrizione giurisdizionale. È verosimile che tale decisione abbia anche significative implicazioni sulla disciplina risultante

Incostituzionalità dei criteri di determinazione della competenza territoriale delle Commissioni tributarie

GUIDARA, ANTONIO
2016

Abstract

La Consulta interviene, con doppia declaratoria di illegittimità costituzionale, sui criteri di determinazione della competenza territoriale delle Commissioni tributarie (di cui all’art. 4, 1° comma, D.Lgs. n. 546/1992 nel testo previgente e in quello in vigore), affermando la rilevanza esclusiva della circoscrizione del giudice in cui ha sede l’ente locale, ancorché la con-troversia riguardi un agente della riscossione avente sede in una diversa circoscrizione giurisdizionale. È verosimile che tale decisione abbia anche significative implicazioni sulla disciplina risultante
incostituzionalità; competenza territoriale; giurisdizione tributaria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/19837
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact