Il contributo concentra l'attenzione sulla città del Seicento, in particolare su Siracusa e il Val di Noto, per ritrovare le radici culturali e materiali che possano spiegare la straordinaria ricchezza progettuale e urbanistica che investe la Sicilia nell'età della ricostruzione post-sismica. Un'epoca, il seicento, non studiata con la dovuta attenzione per quanto riguarda l'area sud orientale, in cui si è a lungo creduto che il terremoto del 1693 avesse disperso ogni memoria precendente.

Sicilia, Spagna e la città del Seicento

TRIGILIA, LUCIA
1999

Abstract

Il contributo concentra l'attenzione sulla città del Seicento, in particolare su Siracusa e il Val di Noto, per ritrovare le radici culturali e materiali che possano spiegare la straordinaria ricchezza progettuale e urbanistica che investe la Sicilia nell'età della ricostruzione post-sismica. Un'epoca, il seicento, non studiata con la dovuta attenzione per quanto riguarda l'area sud orientale, in cui si è a lungo creduto che il terremoto del 1693 avesse disperso ogni memoria precendente.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/20344
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact