According to Ruddle’s axiom that “a well shaped canal will be a well filled canal”, the Authors investigate positive and negative aspects of two of the most widespread endodontic obturation techniques: the continuous wave condensation and the Microseal technique. Both techniques are based on the use of thermosoftned guttapercha to obtain a tridimensional filling of shaped and cleaned endodontic space. A faster and foreseeable tridimensional obturation can be obtained by the joint use of the two explained techniques: the continuous wave condensation to seal the foramen and the apical 5 mm of the root canal; the Microseal technique with the PacMac condenser and the Microflow guttapercha for the back-packing phase. This joint use permits to take advantage from all the positive aspects of both techniques. The obturation will be more homogeneous and, if the apical portion of the canal is filled for an extension of 5 mm from the foramen, the accomplishment of the coronal filling can be obtained using the Pac- Mac faster than 6000-7000 rpm that the original version of Microseal technique suggests, because of the lower risk to have an overfilling. So, in a few seconds, is possible to realize, in all cases, an homogeneous endodontic obturation even with a more conservative shaping.

Condividendo l’assioma di Ruddle secondo cui “canali ben sagomati producono costantemente canali ben otturati”, gli Autori esaminano i pregi e le difficoltà operative di due diffuse tecniche di otturazione canalare: l’onda continua di condensazione e la tecnica Microseal. Entrambe si serv ono di guttaperca termoplasticizzata allo scopo di obliterare, per quanto possibile, tutti gli spazi endodontici sagomati e detersi. Allo scopo di rendere anche agli operatori meno esperti veloce e prevedibile ogni otturazione canalare, adoperando sempre g u t t a p e rca resa plastica dal calore, viene suggerita una tecnica combinata che prevede l’utilizzo del System B per il solo sigillo apicale e del condensatore Pac Mac e della guttaperca Microflow per la completa obliterazione degli spazi endodontici. Si intende così sfruttare al meglio le peculiarità delle due tecniche, potenziandone gli aspetti positivi. L’otturazione sarà omogenea, costituita tutta da guttaperca resa plastica dal calore: riscaldata dal p l u g g e r di Buchanan all’interno della porzione più apicale del canale per quanto riguarda la prima fase; plasticizzata in un apposito riscaldatore per quanto concerne il b a c k f i l - l i n g. Poiché il sigillo apicale è garantito da un cono compattato a caldo nello stesso istante in cui viene ammorbidito dal calore, si può far ruotare il Pac Mac a una velocità superiore ai 6.000–7.000 rpm consigliati dalla tecnica Microseal, senza il rischio di spingere guttaperca oltre l’apice. Così, in pochi secondi, si realizza il riempimento omogeneo d’uno spazio endodontico sagomato in maniera “conserv ativa”, senza cioè un inutile sacrificio di dentina parietale.

L’otturazione omogenea dello spazio endodontico mediante System B e Microseal

RAPISARDA, Ernesto;FERLITO, Sebastiano
2003

Abstract

Condividendo l’assioma di Ruddle secondo cui “canali ben sagomati producono costantemente canali ben otturati”, gli Autori esaminano i pregi e le difficoltà operative di due diffuse tecniche di otturazione canalare: l’onda continua di condensazione e la tecnica Microseal. Entrambe si serv ono di guttaperca termoplasticizzata allo scopo di obliterare, per quanto possibile, tutti gli spazi endodontici sagomati e detersi. Allo scopo di rendere anche agli operatori meno esperti veloce e prevedibile ogni otturazione canalare, adoperando sempre g u t t a p e rca resa plastica dal calore, viene suggerita una tecnica combinata che prevede l’utilizzo del System B per il solo sigillo apicale e del condensatore Pac Mac e della guttaperca Microflow per la completa obliterazione degli spazi endodontici. Si intende così sfruttare al meglio le peculiarità delle due tecniche, potenziandone gli aspetti positivi. L’otturazione sarà omogenea, costituita tutta da guttaperca resa plastica dal calore: riscaldata dal p l u g g e r di Buchanan all’interno della porzione più apicale del canale per quanto riguarda la prima fase; plasticizzata in un apposito riscaldatore per quanto concerne il b a c k f i l - l i n g. Poiché il sigillo apicale è garantito da un cono compattato a caldo nello stesso istante in cui viene ammorbidito dal calore, si può far ruotare il Pac Mac a una velocità superiore ai 6.000–7.000 rpm consigliati dalla tecnica Microseal, senza il rischio di spingere guttaperca oltre l’apice. Così, in pochi secondi, si realizza il riempimento omogeneo d’uno spazio endodontico sagomato in maniera “conserv ativa”, senza cioè un inutile sacrificio di dentina parietale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/2077
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact