Il contributo affronta la questione della valutazione dei piani integrati alla luce del concetto di complessità come formulato alla luce della evoluzione normativa che ha introdotto i Programmi di Recupero e Riqualificazione Urbana. l'applicazione proposta riguarda tre esperienze valutative nell'ampio contesto della città di Napoli con riferimento ai tre quartieri di Ponticelli, Soccavo e Poggioreale. L'applicazione ha come obiettivo quello di determinare il valore aggiunto della proposta di piano, quantificato nella forma degli oneri concessori straordinari, la quota dei ricavi eccedente i costi e il profitto normale che è possibile assumere quale misura della convenienza economica o, qualora individuata quale condizione per il rilascio delle concessioni, destinata a finanziare una quota delle opere pubbliche previste. La quota dei costi pubblici coperti dagli oneri straordinari, assunta quale indicatore del grado di autofinanziamento del piano, è stata successivamente oggetto di verifica attraverso le analisi di sensibilità che hanno consentito di individuare quanto le variabili distributive esplicitate nel calcolo di convenienza siano correlate al risultato e quindi quali tra esse siano le più importanti nelle strategie della negoziazione.

Programmi di recupero urbano a Napoli. La valutazione del progetto integrato e la prassi del processo perequativo

GIUFFRIDA, Salvatore
2003-01-01

Abstract

Il contributo affronta la questione della valutazione dei piani integrati alla luce del concetto di complessità come formulato alla luce della evoluzione normativa che ha introdotto i Programmi di Recupero e Riqualificazione Urbana. l'applicazione proposta riguarda tre esperienze valutative nell'ampio contesto della città di Napoli con riferimento ai tre quartieri di Ponticelli, Soccavo e Poggioreale. L'applicazione ha come obiettivo quello di determinare il valore aggiunto della proposta di piano, quantificato nella forma degli oneri concessori straordinari, la quota dei ricavi eccedente i costi e il profitto normale che è possibile assumere quale misura della convenienza economica o, qualora individuata quale condizione per il rilascio delle concessioni, destinata a finanziare una quota delle opere pubbliche previste. La quota dei costi pubblici coperti dagli oneri straordinari, assunta quale indicatore del grado di autofinanziamento del piano, è stata successivamente oggetto di verifica attraverso le analisi di sensibilità che hanno consentito di individuare quanto le variabili distributive esplicitate nel calcolo di convenienza siano correlate al risultato e quindi quali tra esse siano le più importanti nelle strategie della negoziazione.
Programmi di recupero, valore di trasformazione, oneri concessori straordinari, strategie urbane, negoziazione
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/21565
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact