L’indubbia utilità del confronto nella pratica medica, in fase diagnostica e terapeutica, la necessità di continui aggiornamenti e l’importanza dell’arricchimento scientifico trovano oggi validi alleati nei sistemi di comunicazione ed interazione (audio-visiva) a distanza, attraverso tecnologie multimediali. Il nostro è un modello applicativo di visite collegiali a distanza tramite tecnologia multimediale che permette lo studio di singoli casi clinici in ambito riabilitativo tra specialisti operanti in strutture ed aree geograficamente diverse. L’enorme utilità dell’utilizzo di tale sistema permette l’abbattimento dei costi sociali nel tentativo di ridurre talvolta inutili migrazioni di pazienti in strutture che, tuttavia, non sempre risultano essere idonee a soddisfare le esigenze dei singoli casi. La verifica polispecialistica e l’approvazione del progetto riabilitativo da parte di un team costituito da operatori qualificati e selezionati in relazione a specifiche problematiche e quindi in relazioni a specifiche competenze, indipendentemente dalla sede geografica di attività, la possibilità di verificare i risultati del percorso riabilitativo, il tentativo di ridurre l’impegno economico di pazienti e organi di governo ed il disagio di spostamenti per raggiungere sedi talvolta molto distanti, la selezione dei casi nei quali un trasferimento in strutture idonee può essere realmente utile e l’arricchimento culturale del team sono gli obiettivi principali delle cosiddette “visite a distanza”.

Il team a distanza:utilizzo della tecnologia multimediale in medicina riabilitativa

VECCHIO, MICHELE;
2005

Abstract

L’indubbia utilità del confronto nella pratica medica, in fase diagnostica e terapeutica, la necessità di continui aggiornamenti e l’importanza dell’arricchimento scientifico trovano oggi validi alleati nei sistemi di comunicazione ed interazione (audio-visiva) a distanza, attraverso tecnologie multimediali. Il nostro è un modello applicativo di visite collegiali a distanza tramite tecnologia multimediale che permette lo studio di singoli casi clinici in ambito riabilitativo tra specialisti operanti in strutture ed aree geograficamente diverse. L’enorme utilità dell’utilizzo di tale sistema permette l’abbattimento dei costi sociali nel tentativo di ridurre talvolta inutili migrazioni di pazienti in strutture che, tuttavia, non sempre risultano essere idonee a soddisfare le esigenze dei singoli casi. La verifica polispecialistica e l’approvazione del progetto riabilitativo da parte di un team costituito da operatori qualificati e selezionati in relazione a specifiche problematiche e quindi in relazioni a specifiche competenze, indipendentemente dalla sede geografica di attività, la possibilità di verificare i risultati del percorso riabilitativo, il tentativo di ridurre l’impegno economico di pazienti e organi di governo ed il disagio di spostamenti per raggiungere sedi talvolta molto distanti, la selezione dei casi nei quali un trasferimento in strutture idonee può essere realmente utile e l’arricchimento culturale del team sono gli obiettivi principali delle cosiddette “visite a distanza”.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/242286
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact