This article reflects on the possibility of using information technology in order to support the inclusion of pupils with special educational needs. After a short description of the BES and teaching aids, the most known and used in school, to facilitate learning process for the most difficult students, some factors are presented to help you to select the most effective assistive technology for the customization teaching and the inclusion. At the end of the article there is a reflection about the risks connected to new technologies on the human level, and the proposal to support the dialogue between the humanities and the so-called "exact" for the purposes of the project quality of school inclusion.

In questo articolo si propone una riflessione sull'utilizzo delle tecnologie informatiche a sostegno dell'inclusione scolastica degli alunni con bisogni educativi speciali (BES). Dopo una breve descrizione dei BES e degli ausili didattici, più noti e utilizzati a scuola, per facilitare gli apprendimenti negli alunni difficili, vengono proposti alcuni fattori/criteri utili per scegliere gli ausili tecnologici più efficaci sul piano della personalizzazione didattica e su quello dell'inclusione. L'articolo si chiude con una riflessione sui rischi delle nuove tecnologie sul piano umano, e con la proposta di sostenere il dialogo tra le scienze umane e quelle cosiddette "esatte" ai fini della qualità del progetto dell'inclusione scolastica.

Tecnologie informatiche e inclusione scolastica

MUSCARA', CORRADO
2013

Abstract

In questo articolo si propone una riflessione sull'utilizzo delle tecnologie informatiche a sostegno dell'inclusione scolastica degli alunni con bisogni educativi speciali (BES). Dopo una breve descrizione dei BES e degli ausili didattici, più noti e utilizzati a scuola, per facilitare gli apprendimenti negli alunni difficili, vengono proposti alcuni fattori/criteri utili per scegliere gli ausili tecnologici più efficaci sul piano della personalizzazione didattica e su quello dell'inclusione. L'articolo si chiude con una riflessione sui rischi delle nuove tecnologie sul piano umano, e con la proposta di sostenere il dialogo tra le scienze umane e quelle cosiddette "esatte" ai fini della qualità del progetto dell'inclusione scolastica.
This article reflects on the possibility of using information technology in order to support the inclusion of pupils with special educational needs. After a short description of the BES and teaching aids, the most known and used in school, to facilitate learning process for the most difficult students, some factors are presented to help you to select the most effective assistive technology for the customization teaching and the inclusion. At the end of the article there is a reflection about the risks connected to new technologies on the human level, and the proposal to support the dialogue between the humanities and the so-called "exact" for the purposes of the project quality of school inclusion.
Tecnologia; Scuola; Inclusione; Disabilità
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/242305
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact