L'articolo compie un'analisi esegetica della disposizione di novella al codice di rito civile - l'art. 360 bis -introdotta dalla legge n. 69/2009 al dichiarato fine di deflazionare, pro futuro, il contenzioso civile di Cassazione, contribuendo altresì corrispondentemente a potenziare la funzione di nomofilachia dell'organo. Al di là della meritoria intentio legis, lo studio evidenzia, peraltro, ampi profili di criticità della disposizione: quanto alla sua tecnica di redazione, oltre che in relazione ad una parte (almeno) del suo contenuto in rapporto alla garanzia di cui all'art. 111, comma VII, della Costituzione.

Brevi note sul "filtro" in Cassazione secondo la legge di riforma al codice di rito civile 18 giugno 2009, n. 69

RAITI, Giovanni
2009-01-01

Abstract

L'articolo compie un'analisi esegetica della disposizione di novella al codice di rito civile - l'art. 360 bis -introdotta dalla legge n. 69/2009 al dichiarato fine di deflazionare, pro futuro, il contenzioso civile di Cassazione, contribuendo altresì corrispondentemente a potenziare la funzione di nomofilachia dell'organo. Al di là della meritoria intentio legis, lo studio evidenzia, peraltro, ampi profili di criticità della disposizione: quanto alla sua tecnica di redazione, oltre che in relazione ad una parte (almeno) del suo contenuto in rapporto alla garanzia di cui all'art. 111, comma VII, della Costituzione.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/24279
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact