Il lavoro presenta un'analisi linguistica dei "Cuentos Inverosímiles" di José López Rubio, collezione di ventuno racconti pubblicata nel 1924. Dopo aver esaminato i neologismi, i prestiti ed i colloquialismi, è possibile affermare che nell'opera si manifesta un contrasto, intenzionale da parte dell'autore, tra i contenuti inverosimili ed il linguaggio, a volte realistico, a volte inverosimile. Questo disaccordo produce un acuto umorismo, lo stesso che López Rubio infuse nelle sue successive opere teatrali.

Análisis léxico de los "Cuentos Inverosímiles" de José López Rubio: entre lo real y lo inverosímil.

SBRIZIOLO, CAROLA
2011

Abstract

Il lavoro presenta un'analisi linguistica dei "Cuentos Inverosímiles" di José López Rubio, collezione di ventuno racconti pubblicata nel 1924. Dopo aver esaminato i neologismi, i prestiti ed i colloquialismi, è possibile affermare che nell'opera si manifesta un contrasto, intenzionale da parte dell'autore, tra i contenuti inverosimili ed il linguaggio, a volte realistico, a volte inverosimile. Questo disaccordo produce un acuto umorismo, lo stesso che López Rubio infuse nelle sue successive opere teatrali.
Cuentos Inverosímiles; neologismi; prestiti; colloquialismi; umorismo
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/251667
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact