Aim: To understand whether or not Metformin treatment (a drug that improves sensitivity towards insulin) has a significant effect in reducing perivisceral adipose tissue and its lipidic profile in women affected by PCOS and obesity. Materials; 54 women suffering from PCOS and obesity (BMI 33.2kg/m2) were studied All patients underwent a complete haematochemical analysis (blood test), their lipidic profile was also evaluated. An OGTT (oral glucose test) was carried out immediately and then again after 6 months of treatment. The amount of perivisceral adipose tissue was calculated using an abdominal RMN before treatment and then again after 6 months of therapy. The patients were subdivided into two homogenous groups . Group A, 32 patients, underwent 6 months of treatment with Metformin (850mg 3 times a day ) while Group B ,22 patients, received 6 months treatment with a placebo. Results. No significant differences were noted regarding the distribution and/or the amount of intra abdominal adipose tissue after 6 months of treatment between those patients treated with Metformin (group A) and those who received only placebos (group B ). However, the group A patients demonstrated a significant reduction in their level of cholesterol (P<0,05) as well as in their LDL-Cholesterol level (P<0,05). The same group of patients , group A, showed a statistically significant BMI decrease (P<0,05) and a reduction in the insulinaemic response (P<0,001) when compared to the patients from group B.However, no significant variation was revealed in the distribution of intra abdominal adipose tissue before and after the treatment in respect to the Placebo group. Since the prevalent localization of intra-abdominal or perivisceral adipose tissue (characteristic in patients with PCOS and obesity) is positively correlated to the seriousness of the metabolic syndrome it would appear appropriate to associate Metformin treatment with a change in life style ( daily, aerobic, physical activity and diet) that has been shown in numerous clinical trials to be extremely efficient in reducing perivisceral adipose tissue.Conclusion: In patients suffering from PCOS, obesity and insulin resistance, treatment with Metformin is able to induce a significant weight decrease while, at the same time, improving the insulinaemic response and lipoid profile when compared to the results obtained from those patients in an homogenous group treated with placebos

Obiettivi dello studio: Valutare se il trattamento con Metformina (farmaco che migliora la sensibilità all’Insulina) ha un’azione significativa nella riduzione del tessuto adiposo periviscerale e sul profilo lipidico in donne affette da PCOS e obesità. Materiali: Sono state reclutate 54 donne (età : 32,7 anni) affette da PCOS ed obesità (BMI: 33,2 kg/m2). In tutte le pazienti è stata effettuata una valutazione ematochimica completa, la valutazione del profilo lipidico e il test con carico orale di glucosio (OGTT) all’arruolamento e dopo 6 mesi di terapia. La quantizzazione del tessuto adiposo periviscerale è stata valutata tramite RMN addominale, effettuata all’arruolamento e dopo 6 mesi di terapia. Le pazienti sono state suddivise in due gruppi omogenei: gruppo A: 32 pazienti, sottoposte per 6 mesi a terapia con Metformina ( 850 mg 3 volte al dì per os); gruppo B: 22 pazienti, sottoposte per 6 mesi a terapia con Placebo. Risultati: Non sono state evidenziate differenze significative sulla distribuzione e/o sulla quantità del tessuto adiposo intra-addominale dopo 6 mesi di terapia fra le pazienti trattate con Metformina (gruppo A) e le pazienti trattate con Placebo (gruppo B). il gruppo A di pazienti ha però presentato una riduzione significativa dei livelli d colesterolo totale (P<0,05) e dei livelli di LDL-Coleseterolo (P<0,05). Sempre il gruppo A di pazienti ha presentato un decremento del BMI statisticamente significativo (P<0,05) ed una riduzione della risposta insulinemica (P<0,001) rispetto alle pazienti del gruppo B. nessuna variazione significativa è stata rilevata invece nella distribuzione dell’adipe intra-addominale prima e dopo terapia rispetto al gruppo Placebo. Poiché la localizzazione prevalentemente intra-addominale o periviscerale dell’adipe (caratteristica delle pazienti con PCOS ed obesità) è correlata positivamente alla gravità della sindrome metabolica risulta opportuno associare alla terapia con Metformina delle modifiche dello stile di vita (attività fisica di tipo aerobico giornaliera e dieta) che hanno dimostrato in numerosi trials clinici di essere efficaci nella riduzione dell’adipe periviscerale. Conclusioni: In pazienti affette da PCOS, obesità ed insulino-resistenza, il trattamento con Metformina è in grado di indurre un significativo decremento ponderale ed un miglioramento sia della risposta insulinemica che del profilo lipidico, rispetto a quanto ottenuto in un gruppo omogeneo di pazienti trattate con Placebo.

Effetti del trattamento con metformina sulla distribuzione corporea dell’adipe, sul profilo lipidico e sulla risposta insulinemica in donne affette da sindrome dell’ovaio policistico

CARBONARO, Antonio;CIANCI, Antonio
2008

Abstract

Obiettivi dello studio: Valutare se il trattamento con Metformina (farmaco che migliora la sensibilità all’Insulina) ha un’azione significativa nella riduzione del tessuto adiposo periviscerale e sul profilo lipidico in donne affette da PCOS e obesità. Materiali: Sono state reclutate 54 donne (età : 32,7 anni) affette da PCOS ed obesità (BMI: 33,2 kg/m2). In tutte le pazienti è stata effettuata una valutazione ematochimica completa, la valutazione del profilo lipidico e il test con carico orale di glucosio (OGTT) all’arruolamento e dopo 6 mesi di terapia. La quantizzazione del tessuto adiposo periviscerale è stata valutata tramite RMN addominale, effettuata all’arruolamento e dopo 6 mesi di terapia. Le pazienti sono state suddivise in due gruppi omogenei: gruppo A: 32 pazienti, sottoposte per 6 mesi a terapia con Metformina ( 850 mg 3 volte al dì per os); gruppo B: 22 pazienti, sottoposte per 6 mesi a terapia con Placebo. Risultati: Non sono state evidenziate differenze significative sulla distribuzione e/o sulla quantità del tessuto adiposo intra-addominale dopo 6 mesi di terapia fra le pazienti trattate con Metformina (gruppo A) e le pazienti trattate con Placebo (gruppo B). il gruppo A di pazienti ha però presentato una riduzione significativa dei livelli d colesterolo totale (P<0,05) e dei livelli di LDL-Coleseterolo (P<0,05). Sempre il gruppo A di pazienti ha presentato un decremento del BMI statisticamente significativo (P<0,05) ed una riduzione della risposta insulinemica (P<0,001) rispetto alle pazienti del gruppo B. nessuna variazione significativa è stata rilevata invece nella distribuzione dell’adipe intra-addominale prima e dopo terapia rispetto al gruppo Placebo. Poiché la localizzazione prevalentemente intra-addominale o periviscerale dell’adipe (caratteristica delle pazienti con PCOS ed obesità) è correlata positivamente alla gravità della sindrome metabolica risulta opportuno associare alla terapia con Metformina delle modifiche dello stile di vita (attività fisica di tipo aerobico giornaliera e dieta) che hanno dimostrato in numerosi trials clinici di essere efficaci nella riduzione dell’adipe periviscerale. Conclusioni: In pazienti affette da PCOS, obesità ed insulino-resistenza, il trattamento con Metformina è in grado di indurre un significativo decremento ponderale ed un miglioramento sia della risposta insulinemica che del profilo lipidico, rispetto a quanto ottenuto in un gruppo omogeneo di pazienti trattate con Placebo.
Aim: To understand whether or not Metformin treatment (a drug that improves sensitivity towards insulin) has a significant effect in reducing perivisceral adipose tissue and its lipidic profile in women affected by PCOS and obesity. Materials; 54 women suffering from PCOS and obesity (BMI 33.2kg/m2) were studied All patients underwent a complete haematochemical analysis (blood test), their lipidic profile was also evaluated. An OGTT (oral glucose test) was carried out immediately and then again after 6 months of treatment. The amount of perivisceral adipose tissue was calculated using an abdominal RMN before treatment and then again after 6 months of therapy. The patients were subdivided into two homogenous groups . Group A, 32 patients, underwent 6 months of treatment with Metformin (850mg 3 times a day ) while Group B ,22 patients, received 6 months treatment with a placebo. Results. No significant differences were noted regarding the distribution and/or the amount of intra abdominal adipose tissue after 6 months of treatment between those patients treated with Metformin (group A) and those who received only placebos (group B ). However, the group A patients demonstrated a significant reduction in their level of cholesterol (P<0,05) as well as in their LDL-Cholesterol level (P<0,05). The same group of patients , group A, showed a statistically significant BMI decrease (P<0,05) and a reduction in the insulinaemic response (P<0,001) when compared to the patients from group B.However, no significant variation was revealed in the distribution of intra abdominal adipose tissue before and after the treatment in respect to the Placebo group. Since the prevalent localization of intra-abdominal or perivisceral adipose tissue (characteristic in patients with PCOS and obesity) is positively correlated to the seriousness of the metabolic syndrome it would appear appropriate to associate Metformin treatment with a change in life style ( daily, aerobic, physical activity and diet) that has been shown in numerous clinical trials to be extremely efficient in reducing perivisceral adipose tissue.Conclusion: In patients suffering from PCOS, obesity and insulin resistance, treatment with Metformin is able to induce a significant weight decrease while, at the same time, improving the insulinaemic response and lipoid profile when compared to the results obtained from those patients in an homogenous group treated with placebos
METFORMINA; PCOS; INSULINEMIA; METFORMIN; INSULIN
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/27025
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact