Il “Siculorum Gymnasium” e il dibattito attuale sul sapere umanistico