Dal "contratto" all'"accordo": la riforma della "transazione" ambientale