Agazzi e la riscoperta dell'interiorità oggettiva