Bruno Panvini: il filologo e l'uomo