'Visioni' metamorfiche nel "Viaggiatore" di Calvino