Recurrent pilonidal sinus treatment is still controversial, as more and more frequently methods used determine unpleasant discomforts to the patients (“open” method) or increase recurrences rate.According to this consideration, the Authors have made a review of their cases (27 patients with recurrences), selected by standardized criteria and treated by “en bloc” excision of all pathologic tissue and following closure “per primam” of the wound, previously placing an aspirative drainage, then removed after 2 or 3 days.Ordinary use of the drainage, antibiotic prophylaxis extended to postoperative sixth or seventh day and daily careful disinfection of the wound and surrounding skin until suture removal got them excellent results.

Il trattamento delle fistole sacrococcigee recidive è tuttora contro - verso, in quanto tutte le metodiche più comunemente attuate deter - minano disagi non indifferenti per i pazienti (metodi “aperti”) o sono gravate da un’alta incidenza di ulteriori recidive.Sulla base di tale constatazione, gli Autori hanno proceduto ad una revisione della loro casistica comprendente 27 pazienti con fisto - le recidive, selezionati con precisi criteri e trattati con escissione “en bloc” di tutto il tessuto patologico e successiva chiusura “per primam” della ferita, previa apposizione di un drenaggio aspirativo sucessiva - mente rimosso in seconda o terza giornata.L’uso routinario del drenaggio, la copertura antibiotica sino alla sesta-settima giornata dopo l’intervento e l'accurata disinfezione della ferita e della cute circostante, condotta giornalmente sino alla rimozione dei punti, ci hanno permesso di registrare incoraggianti risultati.

L'USO DEL DRENAGGIO NEL TRATTAMENTO "PER PRIMAM" DELLE CISTI PILONIDALI RECIDIVE

G. BENFATTO;ZANGHI' G;F. CATALANO;G. BASILE;G. CATANIA;
2003

Abstract

Il trattamento delle fistole sacrococcigee recidive è tuttora contro - verso, in quanto tutte le metodiche più comunemente attuate deter - minano disagi non indifferenti per i pazienti (metodi “aperti”) o sono gravate da un’alta incidenza di ulteriori recidive.Sulla base di tale constatazione, gli Autori hanno proceduto ad una revisione della loro casistica comprendente 27 pazienti con fisto - le recidive, selezionati con precisi criteri e trattati con escissione “en bloc” di tutto il tessuto patologico e successiva chiusura “per primam” della ferita, previa apposizione di un drenaggio aspirativo sucessiva - mente rimosso in seconda o terza giornata.L’uso routinario del drenaggio, la copertura antibiotica sino alla sesta-settima giornata dopo l’intervento e l'accurata disinfezione della ferita e della cute circostante, condotta giornalmente sino alla rimozione dei punti, ci hanno permesso di registrare incoraggianti risultati.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/3214
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact