Ai bordi dell’immagine. Kieslowski fra scrittura e visione