Il principio di bigenitorialità ha ricevuto diverse declinazioni e una pluralità di significati in sede di regolazione della responsabilità genitoriale e di disciplina dell’affidamento del minore. Costante, in tutti gli ambiti analizzati, è emersa l’esigenza di valutare la compatibilità del modello bigenitoriale con l’interesse del minore, che mantiene la sua prevalenza su ogni scelta predeterminata e che richiede una verifica in concreto e ripetuta nel tempo. Con questa chiave di lettura si esamina il disegno di legge Pillon, soffermandosi in particolare sui profili di carattere economico.

Il diritto del minore alla bigenitorialità e il d.d.l. Pillon

salanitro ugo
2019

Abstract

Il principio di bigenitorialità ha ricevuto diverse declinazioni e una pluralità di significati in sede di regolazione della responsabilità genitoriale e di disciplina dell’affidamento del minore. Costante, in tutti gli ambiti analizzati, è emersa l’esigenza di valutare la compatibilità del modello bigenitoriale con l’interesse del minore, che mantiene la sua prevalenza su ogni scelta predeterminata e che richiede una verifica in concreto e ripetuta nel tempo. Con questa chiave di lettura si esamina il disegno di legge Pillon, soffermandosi in particolare sui profili di carattere economico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.11769/365242
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact