The explosion of the social question meant that, between the 19th and 20th century, even European circles which had shown suspicion, if not hostility, to the socialist attacks, developed a critical view of the capitalist economy. The emergence of serious economic inequalities formed the basis of the analysis of scholars who underlined the urgent need for a different response to the demands of the proletariat from that offered by socialism. This was the standpoint of those who stressed the value of solidarity and pointed to a supportive economy as the middle way to avoid the excesses of both liberalism and socialism. In this theoretical debate, a central argument concerned the State’s role in the economy. This key issue would be the focus of the debate in the first decades of the 20th century, when some of the contributions from the Catholic world advocated the principle of subsidiarity. Various scholars in the tradition of the Austrian school argued the validity of the individualist methodology and expressed faith in the market’s allocational ability, leading essentially to the elimination of State intervention. In this context, the advent of the social market economy model seems to have been a major step towards reaffirming the central importance of the market, leading to a drastic downsizing of economic policies based on demands for authentic solidarity.

L’esplodere della questione sociale fece sì che, tra il xix e il xx secolo, si sviluppasse in Europa, anche in ambiti dai quali si era guardato con sospetto, se non con avversione, agli attacchi provenienti dai socialisti, una riflessione critica sull’economia capitalistica. Il manifestarsi di gravi diseguaglianze economiche fu alla base dell’analisi di studiosi che sottolinearono l’urgenza di una risposta alle istanze provenienti dal proletariato, alternativa a quella offerta dal socialismo. Si collocò in questa prospettiva il contributo di quanti posero l’accento sul valore della solidarietà, indicando in un’economia solidale la via mediana in grado di evitare sia gli eccessi del liberalismo che quelli del socialismo. Nell’ambito di tale confronto teorico un argomento centrale fu quello del ruolo dello Stato nel sistema economico. Su questo punto nodale il dibattito si sarebbe concentrato nei primi decenni del xx secolo, allorché l’enfasi fu posta sul principio di sussidiarietà, a partire da alcuni contributi provenienti dal mondo cattolico. Diversi studiosi, ponendosi nella tradizione della scuola austriaca, ribadirono la validità dell’opzione metodologica individualista e la fiducia nella capacità allocativa del mercato, con una conseguente sostanziale espunzione dell’intervento statale. L’avvento del modello dell’economia sociale di mercato appare in tale contesto come un passaggio di rilievo in vista di una riaffermazione della centralità del mercato e di un conseguente drastico ridi mensionamento di politiche economiche fondate su istanze autenticamente solidariste.

Solidarity, Subsidiarity and the Role of the State. Food for Thought from the Late 19th to Early 20th Century Debate

Figuera, S.;Pacella, A.
2019

Abstract

L’esplodere della questione sociale fece sì che, tra il xix e il xx secolo, si sviluppasse in Europa, anche in ambiti dai quali si era guardato con sospetto, se non con avversione, agli attacchi provenienti dai socialisti, una riflessione critica sull’economia capitalistica. Il manifestarsi di gravi diseguaglianze economiche fu alla base dell’analisi di studiosi che sottolinearono l’urgenza di una risposta alle istanze provenienti dal proletariato, alternativa a quella offerta dal socialismo. Si collocò in questa prospettiva il contributo di quanti posero l’accento sul valore della solidarietà, indicando in un’economia solidale la via mediana in grado di evitare sia gli eccessi del liberalismo che quelli del socialismo. Nell’ambito di tale confronto teorico un argomento centrale fu quello del ruolo dello Stato nel sistema economico. Su questo punto nodale il dibattito si sarebbe concentrato nei primi decenni del xx secolo, allorché l’enfasi fu posta sul principio di sussidiarietà, a partire da alcuni contributi provenienti dal mondo cattolico. Diversi studiosi, ponendosi nella tradizione della scuola austriaca, ribadirono la validità dell’opzione metodologica individualista e la fiducia nella capacità allocativa del mercato, con una conseguente sostanziale espunzione dell’intervento statale. L’avvento del modello dell’economia sociale di mercato appare in tale contesto come un passaggio di rilievo in vista di una riaffermazione della centralità del mercato e di un conseguente drastico ridi mensionamento di politiche economiche fondate su istanze autenticamente solidariste.
The explosion of the social question meant that, between the 19th and 20th century, even European circles which had shown suspicion, if not hostility, to the socialist attacks, developed a critical view of the capitalist economy. The emergence of serious economic inequalities formed the basis of the analysis of scholars who underlined the urgent need for a different response to the demands of the proletariat from that offered by socialism. This was the standpoint of those who stressed the value of solidarity and pointed to a supportive economy as the middle way to avoid the excesses of both liberalism and socialism. In this theoretical debate, a central argument concerned the State’s role in the economy. This key issue would be the focus of the debate in the first decades of the 20th century, when some of the contributions from the Catholic world advocated the principle of subsidiarity. Various scholars in the tradition of the Austrian school argued the validity of the individualist methodology and expressed faith in the market’s allocational ability, leading essentially to the elimination of State intervention. In this context, the advent of the social market economy model seems to have been a major step towards reaffirming the central importance of the market, leading to a drastic downsizing of economic policies based on demands for authentic solidarity.
Solidarity, subsidiarity, role of the State.
Solidarietà, sussidiarietà, ruolo dello Stato
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/367499
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact