La relazione tra la creatività artistica e la committenza subì nella prima metà del XIX secolo delle trasformazioni radicali. Le famiglie reali non furono più in grado di garantire stabilità alle opere d’arte, le vendite all’asta di tele ed oggetti d’arte si moltiplicarono a ritmi vertiginosi. Il problema della dispersione fu dunque sentito agli inizi del secolo in un modo drammatico, le condizioni di mercato e la diversità della committenza fecero sì che gli artisti si trovassero in situazioni inconcepibili nel secolo scorso Si fecero strada nuove soluzioni per custodire le opere, tra cui quella che subì contemporaneamente da artisti e scrittori durissimi attacchi e lodevoli appoggi, ossia il pubblico museo. Parigi è lo scenario dei primi assetti, da Alexandre Lenoir a Vivant Denon , dal gusto del passato medievale al nucleo dei Primitifs italiens, rielaborati dalla scrittura di Gautier. L’articolo dimostra lo stretto legame tra scrittura di critica e di finzione nella definizione di una delle istituzioni del XIX secolo nella trasformazione del gusto, secondo i modelli di Haskell.

La concezione dei Musei a Parigi nel XIX secolo: il primo nucleo di Primitifs italiens, da Vivant Denon a Théophile Gautier

Cettina Rizzo
;
2019

Abstract

La relazione tra la creatività artistica e la committenza subì nella prima metà del XIX secolo delle trasformazioni radicali. Le famiglie reali non furono più in grado di garantire stabilità alle opere d’arte, le vendite all’asta di tele ed oggetti d’arte si moltiplicarono a ritmi vertiginosi. Il problema della dispersione fu dunque sentito agli inizi del secolo in un modo drammatico, le condizioni di mercato e la diversità della committenza fecero sì che gli artisti si trovassero in situazioni inconcepibili nel secolo scorso Si fecero strada nuove soluzioni per custodire le opere, tra cui quella che subì contemporaneamente da artisti e scrittori durissimi attacchi e lodevoli appoggi, ossia il pubblico museo. Parigi è lo scenario dei primi assetti, da Alexandre Lenoir a Vivant Denon , dal gusto del passato medievale al nucleo dei Primitifs italiens, rielaborati dalla scrittura di Gautier. L’articolo dimostra lo stretto legame tra scrittura di critica e di finzione nella definizione di una delle istituzioni del XIX secolo nella trasformazione del gusto, secondo i modelli di Haskell.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.11769/367839
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact